Nella tavola rotonda del 28/11/2019 al Fee Only Summit 2019 a Verona dal titolo “ Commercialisti e Consulenza Indipendente ” si è confermato l’interesse e l’opportunità per i Commercialisti di rivestire un ruolo importante nella Consulenza agli Investimenti Finanziari e nella Protezione del Patrimonio delle famiglie italiane.

Il contributo che può dare il Commercialista alla Consulenza Finanziaria e Patrimoniale non è legato solo al tema della riduzione dei costi a carico delle famiglie.

Si certo il costo della consulenza finanziaria erogato dalle Banche, dalle Assicurazioni e dalle Reti Vendita dei prodotti del risparmio gestito, spesso raggiunge anche il 5,00 – 6,00% tra costi occulti, retrocessioni ai produttori e inefficienze e quindi è sproporzionato e ingiustificato.

Ciononostante il vero problema sta nella insufficiente qualità del servizio di consulenza che l’industria bancaria e del risparmio gestito eroga ai risparmiatori.

L’industria finanziaria è ben consapevole di questo Gap che c’è tra costi addebitati ai clienti e qualità del servizio consulenziale e man mano che gli obblighi di rendicontazione trasparente dei costi, (imposto dalla Mifid 2), saranno correttamente adempiuti (oggi solo pochissimi Intermediari sono effettivamente trasparenti) i clienti si domanderanno cosa stanno realmente ricevendo in cambio per quello che pagano.

Ricordiamo che dalle ricerche di Mediobanca e Banca d’Italia, emerge che fino ad oggi circa l’80% dei risparmiatori è convinto che la consulenza che riceve dagli Intermediari Finanziari è gratuita o comunque non è a conoscenza dell’entità di tale costo.

Le Banche e le Reti Vendita hanno due alternative strategiche:

  • ridurre i prezzi della consulenza e quindi ridurre i margini operativi
  • aumentare la qualità e quantità della consulenza

La prima scelta è la più veloce e semplice da attuare.

La seconda è molto complessa, perché sono necessarie competenze molto elevate e articolate, che non possono essere acquisite facilmente o formate in tempi brevi.

La mia visione di Consulenza Finanziaria di Qualità è una Consulenza Olistico / integrata

Integrata in senso orizzontale e verticale

Integrazione orizzontale significa che oggetto della consulenza non sono solo gli Strumenti Finanziari, ma bensì anche:

  • la Protezione del Patrimonio,
  • la Pianificazione Successoria,
  • il Passaggio Generazionale,
  • la Pianificazione Previdenziale
  • la Gestione Assicurativa dei Rischi Vita
  • la Gestione Reddituale del Patrimonio Immobiliare
  • la Pianificazione Fiscale

Integrazione verticale significa che al fine di consigliare lo strumento finanziario o lo strumento giuridico più appropriato per il cliente e la sua famiglia, è necessario realizzare prima una efficace Pianificazione Finanziaria:

  • Stato Patrimoniale
  • Conto Economico
  • Rendiconto Finanziario
  • Master Budget

E per realizzare una efficace Piano Finanziario è assolutamente necessario realizzare prima una efficace Pianificazione per Obiettivi di Vita, perché come dice George Kinder (padre nobile in USA del Life Financial Planning):

Le persone non hanno obiettivi finanziari

ma hanno obiettivi di vita,

che necessitano di risorse finanziarie per realizzarli

La Pianificazione per Obiettivi di Vita è l’attività più importante del processo di Pianificazione Finanziaria e Patrimoniale, perché se non è realizzata correttamente, il cliente non sarà soddisfatto e non realizzerà i suoi obiettivi di vita.

Il bravo Pianificatore Finanziario è anche un Coach Finanziario, ovvero possiede le competenze psicologiche e comunicative per aiutare il cliente a prendere consapevolezza:

  • dei suoi valori più autentici
  • dei suoi sogni e desideri di vita
  • delle sue emozioni positive e negative legate al denaro
  • dei suoi pensieri e comportamenti disfunzionali rispetto al denaro
  • degli ostacoli interiori ed esteriori che si manifesteranno durante la fase operativa del Piano Finanziario

Il Coach Finanziario supporta e aiuta il cliente a migliorare la sua gestione del denaro e a fargli fare le scelte operative più efficaci, al fine di agevolare il conseguimento dei suoi obiettivi di vita o comunque a contribuire ad aumentare le sue probabilità di successo.

Il Commercialista possiede le competenze per erogare un servizio di Consulenza Finanziaria Olistico – Integrata ?

La risposta è ampiamente positiva.

Il Commercialista assiste quotidianamente le imprese e le famiglie imprenditoriali nelle seguenti attività:

  • Adempimenti Fiscali
  • Pianificazione Tributaria
  • Scelte e adempimenti Societari
  • Controllo di Gestione
  • Contabilità Analitica e Industriale
  • Programmazione Strategica
  • Revisione Legale dei Conti
  • Collegio Sindacale
  • Pianificazione Economica, Patrimoniale e Finanziaria
  • Gestione di Tesoreria
  • Redazione Bilanci Civilistici
  • Contenzioso Tributario
  • Contenzioso Civile
  • Attestatore nelle procedure di crisi di impresa

Il Commercialista collabora con il Tribunale svolgendo le seguenti attività:

  • Consulente Tecnico di ufficio
  • Curatore Fallimentare
  • Commissario Giudiziale
  • Custode Giudiziario
  • Amministratore di Sostegno
  • Amministratore Giudiziario

Il Commercialista possiede competenze nelle seguenti materie:

  • Economia aziendale
  • Finanza
  • Tecnica bancaria
  • Diritto Tributario
  • Diritto Commerciale
  • Diritto Civile
  • Diritto Fallimentare
  • Diritto del Lavoro
  • Procedura Civile

Il Commercialista è abituato ad ascoltare le esigenze, i bisogni dei propri clienti ed ha con loro un rapporto continuativo e fiduciario.

Certo per essere un vero coach finanziario ha bisogno di acquisire ulteriori competenze psicologiche e tecniche comunicative, ma comunque una predisposizione di base l’ha già maturata.

Cosa manca allora al Commercialista per diventare un Consulente Finanziario Integrato o un Family Office ?

Forse solo il tempo da dedicarvi….